DOLCETTO DI DIANO D'ALBA

Vitigno: Dolcetto.
Il paese di Diano d’Alba è posto su una collina tra le più alte delle Langhe, dove il vitigno Dolcetto ha saputo ritagliarsi uno spazio importante, dominando sui versanti meglio esposti (SORI’).

Il vino che ne deriva, contrariamente a quanto può far supporre il nome, è tipicamente asciutto, di colore rosso rubino, di buon corpo, con sapore gradevolmente ammandorlato ed un piacevolissimo bouquet vinoso. Di esso ciò che stupisce è il suo essere naturalmente moderno, infatti l’equilibrio tra la struttura ed il profumo intenso e fruttato, si intuisce fin dal primo assaggio. Si abbina bene con tutte le portate, dagli antipasti ai secondi.

Gradazione alcolica minima: 12°

Temperatura di degustazione: 18/20 °C.

Denominazione di origine controllata e garantita
Periodo di vendemmia: metà Settembre.


NEBBIOLO D’ALBA.

Vitigno: Nebbiolo
In un’ampia zona posta ai confini delle aree di origine del Barolo e del Barbaresco, collocata alla destra orografica del fiume Tanaro, sulle colline di Langa, si coltiva il Nebbiolo che, affinato per un anno, dà origine alla denominazione NEBBIOLO d’ALBA.Presenta un colore rosso granato con riflessi aranciati; il suo profumo etereo, tenue e delicato che ricorda la viola si accentua e si perfeziona con l’invecchiamento.Al gusto è secco, giustamente tannico, con un buon corpo; a tavola è ottimo con risotti, fritture leggere e tartufo bianco, e se ben invecchiato, con arrosti selvaggina e formaggi stagionati.

Gradazione alcolica minima: 12,5°

Temperatura di degustazione: 18/20 °C; ossigenare in caraffa (meglio se in un decanter) qualche ora prima di servire.

Denominazione di origine controllata
Periodo di vendemmia: Ottobre


BARBERA D’ALBA

Vitigno: Barbera
Da questo secolare vitigno viene prodotto un vino conosciuto su tutto il territorio nazionale, soprattutto perché in esso si identifica perfettamente il carattere del piemontese: forte, caparbio e silenzioso.

Negli ultimi anni, grazie alle tecniche innovative in vigneto e in cantina ha saputo conquistare gli elogi di molti consumatori e appassionati.
Di colore rosso rubino da giovane, tende al rosso granato dopo l’affinamento.
Ha un sapore gradevolmente morbido, di corpo, con una bassa acidità; ma dopo l’affinamento, che varia a seconda delle annate, diventa pieno e armonico. A tavola si abbina con secondi di carne rossa, selvaggina e formaggi piccanti.

Gradazione alcolica minima: 12°

Temperatura di degustazione: 18/20 °C; se invecchiato va stappato e ossigenato in caraffa qualche ora prima di servire.

Denominazione di origine controllata
Periodo di vendemmia: fine Settembre, inizio Ottobre


MonSer -VINO ROSSO

Vitigno: uve rosse locali
“MonSer” è un vino che possiede la particolarità di poter essere naturalmente proposto al consumo prima di altri vini.
Tipicamente asciutto, ha una moderata acidità fissa, che gli conferisce rotondità e pienezza, con bouquet vinoso caratteristico. Di colore rosso rubino, ha un sapore vivace, morbido e di buon corpo, che ben si accosta con tutte le portate.

Gradazione alcolica minima: 11,5

Temperatura di degustazione: 18/20 °C.

Periodo di vendemmia:
metà Settembre


LANGHE ARNEIS

Vitigno: Arneis
Vitigno bianco tipicamente piemontese, è coltivato nelle Langhe da cui prende la denominazione.
Il vino che ne deriva è fruttato, dal colore giallo paglierino, con profumo delicato ed armonico.
Ha sapore secco, molto fine che si accompagna perfettamente con piatti a base di pasce, ma non disdegna l’accostamento ad antipasti e formaggi freschi; ottimo come aperitivo.

Gradazione alcolica minima: 12°

Temperatura di degustazione: servire fresco a 8/10 °C.

Denominazione di origine controllata
Periodo di vendemmia: inizio Settembre


MonSer – VINO BIANCO

Vitigno: uve bianche locali
“MonSer” è un vino bianco di fantasia apprezzato per la sua vivacità e leggerezza. Ha colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, profumo delicato ma intenso e sapore fresco, erbaceo, leggermente aromatico.
Si presta bene come aperitivo, accompagna piatti a base di pesce e antipasti freddi.

Gradazione alcolica minima: 11,5°

Temperatura di degustazione: servire fresco a 8/10 °C.

Periodo di vendemmia: inizio Settembre
Vitigno: uve bianche, in prevalenza arneis


MOSCATO D’ASTI

Vitigno: Moscato Bianco
Il Moscato è sempre stata l’uva per il vino della festa e delle occasioni conviviali,
adattandosi molto bene a fine pasto in abbinamento ai dolci.
Da questo nobile e antichissimo vitigno si ottiene un vino dal colore giallo
dorato e il profumo fragrante.
Il sapore aromatico dolce, pieno armonioso leggermente frizzante,
lo rende ottimo con i dolci a pasta secca e ideale anche in infusione
con fragole e pesche.

Gradazione alcolica minima: 5,5°

Temperatura di degustazione: servire fresco a 8/10 °C.

Denominazione di origine controllata
Periodo di vendemmia: fine AGOSTO, inizio Settembre